Salerno è il secondo comune della Campania per numero di abitanti e si situa, in una posizione strategica, al vertice dell’omonimo golfo. E’ stata per tre secoli capitale del regno longobardo minore, di cui restano il Castello di Arechi e il Complesso di San Pietro a Corte. 

Arechi II, principe longobardo che trasferì la capitale del ducato da Benevento a Salerno, scelse come fulcro della sua nuova capitale la fortezza già preesistente, posta a 300 metri sul livello del mare sulla cima del monte Bonadies. Arechi ne sopraelevò e modificò le mura antiche su preesistenti fortificazioni e costruì un castello inattaccabile, unico nel sud dell’Italia. È costituito da una sezione centrale protetta da torri, unite tra di loro con una cinta muraria merlata. Il castello, dopo essere stato fortezza normanna e poi aragonese, fu completamente abbandonato durante il XIX secolo. Oggi ospita un museo medievale con armi, monete e ceramiche che raccontano la storia di Salerno. Il Castello di Arechi merita una visita anche solo per il panorama che si ammira, che va dalla Costiera Amalfitana fino alla Calabria.

Attraversando Via dei Mercanti si giunge in Larghetto San Pietro a Corte, uno dei luoghi più importanti della storia di Salerno: questo spazio è occupato dal Complesso di San Pietro a Corte, che nel corso dei secoli ha svolto diverse funzioni. Nella totalità sono più o meno visibili tutte le epoche: nato come complesso termale per i romani, divenne chiesetta e cimitero durante i primi secoli dell’era cristiana e poi cappella privata dedicata ai santi Pietro e Paolo e di uso esclusivo del principe Arechi II.

Ciò che attrae di Salerno è la posizione, vicinissima all’affascinante Costiera Amalfitana ed a tutti i monumenti principali della regione, ma non solo: super allettante è la manifestazione “Luci d’Artista”, che si svolge ogni anno nel periodo natalizio e che ha fatto di Salerno una località di crescita turistica imponente. Tale spettacolo è un’atmosfera ricca di bellezza e magia che riempie l’intera città, dall’imponente albero posto in piazza alla Villa incantata, da vivere in prima persona!

Salerno è ancora tanto altro…

Salerno è il centro storico, Via dei Mercanti, il Duomo, i Giardini della Minerva (che fu il primo Giardino Botanico d’Europa per la coltivazioni di piante a scopo medico) ma soprattutto il lungomare. Il centro storico della città è descritto come un esempio illustre di urbanistica medievale dove, tra i monumenti, spicca il Duomo, la cui bellezza si svela soltanto entrando.Tra i vari elementi al suo interno, cade sicuramente l’occhio sulla Cripta che custodisce le spoglie di San Matteo, uno dei quattro evangelisti, patrono di Salerno. Ed infine il lungomare… le panchine di fronte al mare offrono una vista mozzafiato sul Golfo di Salerno e sulla Costiera Amalfitana, un luogo  di comfort perfetto dove potersi rilassare in tutta tranquillità. 

Cresta Help Chat
Send via WhatsApp