Caserta è da sempre associata alla sua reggia, che ne è diventata il fulcro. Città di origini antiche, risalenti all’epoca sannita e passata sotto il dominio normanno, vide il suo massimo splendore in età borbonica quando, nei progetti architettonici del Vanvitelli, sarebbe dovuta diventare una città ideale in competizione con le grandi capitali europee dell’epoca. Ricca di storia, chiese e monumenti è una delle mete più ricercate dal turismo internazionale. Caserta è un comune italiano e capoluogo dell’omonima provincia in Campania. Meta obbligata dunque è la Reggia di Caserta, una residenza reale, sfarzosa ed elegante, voluta da Re Carlo di Borbone e progettata nella seconda metà del XVIII secolo dal celebre architetto e ingegnere Luigi Vanvitelli. Gli appartamenti storici della Reggia di Caserta sono composti da ben 1200 stanze. Vi si accede mediante una bellissima scala a doppia rampa che termina in un vestibolo. Il Parco Reale della Reggia di Caserta si estende per 3 Km di lunghezza. Un lungo viale parte dalla parte posteriore del palazzo e arriva, snodandosi in due strade parallele, fino alla Grande Cascata dove c’è la Fontana di Diana e Atteone e su un lato l’ingresso ai Giardini Inglesi.  Al centro delle due strade parallele c’è un susseguirsi continuo di vasche e fontane, l’una più bella dell’altra: tra le più belle e decorate troviamo la Fontana di Eolo e la Fontana di Venere e Adone. Altri luoghi importanti sono sicuramente il Belvedere di San Leucio, Casertavecchia, l’Acquedotto Carolino e la Cattedrale di San Michele Arcangelo. Caserta è da visitare in ogni suo angolo; la storia, la cultura e l’arte sono in ogni dove. È una città ricca anche di gioventù dunque che può essere vissuta da ogni tipo di età! 

Dal Belvedere di San Leucio si vede la panoramica che da Caserta si estende fino al Vesuvio, e nelle belle giornate è possibile scorgere anche le isole di Ischia e Capri.

L’Acquedotto Carolino, che si erge appena fuori la città di Caserta, nacque dall’esigenza di far arrivare una corposa quantità di acqua alla Reggia di Caserta per soddisfare il fabbisogno dei regnanti e per alimentare le fontane e i giochi d’acqua.

Caserta non è solo la sua parte moderna ma anche quella antica: borghi, stradine, vicoletti, odori, sapori, arte, musica…semplicemente Casertavecchia! Il salto nel passato è suggestivo: è attraversando i vicoletti che ci si immerge in un’atmosfera  unica, intima e rilassante che permette di distaccasi dall’intera realtà circostante. Credi sia possibile vivere alcuni giorni tra le bellezze di Caserta? 

Cresta Help Chat
Send via WhatsApp